COS' E' LA SCOTTONA



La scottona è una giovane femmina di bovino, di età compresa tra i 18-24 mesi. Le sue caratteristiche sono quelle di non aver mai partorito e di aver raggiunto un buono sviluppo muscolare, a differenza  "vacca" che ha oltre 3 anni ad ha partorito almeno una volta. La sua alimentazione è a base vegetale costituita da mais, orzo, crusca e paglia.

E' un tipo di carne pregiato sempre più diffuso ed apprezzato per il suo gusto e la sua morbidezza,le sue piccole infiltrazioni di grasso, dette marezzature, nella carne si sciolgono durante la cottura, ed è proprio questo che la rende tenera e gustosa. Un altro passaggio importante per gustare un' ottima carne è la FROLLATURA (processo di stagionatura che rende le carni più tenere e più saporite, in genere per le carni rosse il periodo è di 30-40 giorni).

COME CUCINARLA

La carne di scottona è consigliata per gli amanti della carne rossa, è ottima da gustare alla piastra e alla griglia dal momento che con tempi di cottura anche brevi mantiene intatto tutto il suo sapore.

La scottona perfetta è alta almeno 1 centimetro e deve avere uno spessore uniforme; prima di procedere con la cottura, bisogna farla restare a temperatura ambiente per almeno 30 minuti. Se c’è un po’ di grasso non si deve eliminare, perché serve per mantenere morbida la carne. Se è presente uno strato esterno, praticate una piccola incisione con il coltello, per evitare che la scottona si arricci durante la cottura. Prima di cuocerla dovete tamponarla con carta da cucina, per eliminare residui di acqua che potrebbero influire sul risultato finale. Anche chi non ha il barbecue può gustare un’ottima scottona a casa, basta avere una piastra in ghisa e scaldarla con la fiamma viva. Mentre si sta scaldando ungete con olio extravergine di oliva e asciugare quello in eccesso con un foglio di carta assorbente. Quando si vede del fumo la piastra è pronta per accogliere la scottona.

Cuocete 3 minuti senza toccare la carne, a fiamma vivace, poi con una pinza sollevate un lembo per verificare lo stato di cottura. Se è ben dorata e presenta la striatura della piastra potete provvedere a far cuocere la scottona dall'altro lato. Fate attenzione a non pungere la carne, altrimenti i succhi interni fuoriescono e diventa dura. Al termine della cottura disponete in una teglia e coprite con carta alluminio per portare a termine la cottura, infine mettete nel piatto e condite a piacere con olio extravergine di oliva.